IL GIORNO PIÙ LUNGO

NUOVA POESIA //
IL GIORNO PIÙ LUNGO 



Quando quella notte arriverà...
non sono e non sarò mai pronto 
ma consapevole che
quando quella notte inizierà
non finirà mai più.

Lo spegnersi del sole
in quel tramonto
sarà lo spegnersi dell'anima
nel suo tramonto più lungo che c'è...

Non voglio pensare a tutto questo
ma allo stesso tempo so che prima o poi
quella notte arriverà:
spero che sia lontana, lontanissima da qui
...che prima di quella notte passeranno
mille e mille giorni e notti pieni di gioie,
anche di dolore, non dico di no...
purché sia insieme, condiviso
e vinceremo su ogni cosa,
passerà ogni turbamento,
ogni parentesi
per non disturbare,
non distruggere
tutto ciò che quella notte porterà
irrimediabilmente via,
via per sempre,
lontano

come a staccare
la pelle dalle ossa,
l'anima dal corpo,
il cuore dal petto
.

Quando quella notte arriverà...
non sono e non sarò mai pronto
ma consapevole che
si deve pensare a quello che si ha adesso:
tutta la vita davanti piena di ogni bene,
di tutto ciò che si vuole
e se non si può, a maggior ragione insistere,
esistere e creare le occasioni per meglio viverla
questa vita...
questa vita insieme
che di più bella non si può

...perché quando quella notte arriverà
(ed io non sono e non sarò mai pronto)
avrò la consapevolezza che
sarà la notte più lunga ma allo stesso tempo
la notte dopo un giorno più lungo,
un giorno lunghissimo
pieno di notti, di albe,
di lune e di soli, insieme o da soli
pieno di tutto ciò che si può desiderare e oltre
...un giorno di giorni bellissimi, tutti,
che custodiranno per sempre
amore per sempre!

...e non sarò mai solo,
nemmeno un secondo
ma di più, ancora più vicini,
dentro, in un solo tempo,
una sola cosa
in ogni più intima verità:
una cosa sola,
un significato unico,
una vita eternamente 
insieme.


0 Pensieri:

Posta un commento