CONSIDERAZIONI PERSONALI




Malattie degenerative, forme tumorali e conseguenze drastiche su tutti i fronti (da quello personale al familiare all'economico) stanno ormai consumando la nostra società. Le cure si dividono in due principali settori: quello tradizionale e quello alternativo. Ultimamente sono nate molte teorie sui principi del settore tradizionalista, insistendo sulla discutibile componente "industriale" di case farmaceutiche e intenzioni reali (vedi anche particolari vaccinazioni e conseguenze) facendo prendere passo quindi al settore alternativo il quale prevede come la migliore cura appunto il dover e saper curarsi secondo natura. 
Purtroppo la nostra civiltà è anche molto legata all'educazione ricevuta e quindi si ha sempre molto pregiudizio verso l'ignoto, verso il dubbio.

Affronto spesso queste tematiche con considerazioni personali che mai sono andate oltre un punto: il rispetto comunque.
Ho anche conosciuto molte realtà (anche tramite Facebook) di persone che combattono queste malattie con varie consapevolezze. Una di queste in particolare, porta avanti la propria esperienza condividendo tutto sul proprio sito e pagina facebook.
Quest'ultima si serve del settore "alternativo" curandosi prevalentemente tramite un rivisitazione della propria alimentazione e modo di curarsi... ottenendo dei risultati entusiasmanti ...per la sua situazione personale e comunque seguita da un medico.

Mi aiuto molto quindi a volte anche a condividere dei suoi post... proprio come ho fatto l'altro giorno, andando però non tanto a giudicare o a proclamare la sua lotta quanto nel cercare di diffondere una certa sensibilizzazione a tematiche sempre troppo chiuse in determinati contesti.

Io parlo di Poesia, generalmente ...ma non di ...solo Poesia
ed è proprio per questo che a volte nelle mie condivisioni si trovano discussioni (o spunti per discussioni) che sembrano andar fuori tema (in fondo non ho alcun tema prefissato se non il "vivere vivendo").

L'altro giorno ho condiviso un post presentandolo con le seguenti parole:



...purtroppo però sono arrivate delle considerazioni che hanno un pò travisato quella che era la mia iniziale motivazione nel pubblicare un tale contenuto (parlo sia di commenti che di messaggi privati).

Si è detto di tutto tranne che per le parole che ho scritto io nella presentazione del post. Con questo post appunto vorrei dare un ulteriore spunto per una discussione più precisa e riferita non tanto solo al post condiviso quanto a queste due direzioni:


PASSO 2

Pregherei dunque di non commentare subito ma di leggere, rileggere e se si vuole ...di commentare presentando la propria parte oppure le proprie perplessità. Son qui non per dettare ma per un confronto, da sempre.

condividi su facebook


0 Pensieri:

Posta un commento