#SPARATORIA IN PIAZZA COLONNA.


...il miglior governo
è quello che ci insegna
a governarci da soli



Non esiste alcuna sinistra né destra né alcun altro schieramento politico. Non esiste più questa logica, dobbiamo iniziare ad impararlo... Il gioco con il quale la classe dirigente è andata avanti per tutti questi anni
è ormai diventato vecchio, antico. Oggi esiste una sola politica o meglio... la consapevolezza di chi si chiama ad una cittadinanza attiva va verso soltanto una direzione: il cambiamento.

A questa situazione di stasi ormai è arrivato il momento di non ritorno. Ci si deve alzare, svegliarsi e come soldati chiamati alla guerra, bisogna partire ma non per la guerra... bensì per la "pace".

Siamo tutti chiamati a diffondere una "Nuova" Cultura, quella della buona politica. Della politica "del buon padre di famiglia" in tutti i livelli. Abbiamo la Storia che è troppo piena di buoni esempi per finire nuovamente in guerra. Le guerre devono finire.  Le differenze sociali devono finire.

Non esiste più alcuna giustificazione per nessuno. Coscienze sonnambule, sporche... Sangue che scorre e che ancora si versa... Clima di sfiducia e dove il rispetto è solo un dispetto... deve finire tutto questo.

Il corpo ormai è pieno di colpe, la società ha assorbito il malessere prima morale e poi economico.

Bisogna guarire e la prima forma di guarigione proviene soltanto dalla nostra forza vitale.
Bisogna prendere consapevolezza della forza vitale, del rispetto verso la vita... dello stesso vivere vivendo.
Bisogna animare il corpo con uno spirito nuovo che sprigioni vita.

Dobbiamo essere prima di tutto l'esempio.
Soltanto incarnando l'esempio poi potremmo vedere il vero cambiamento.

La disperazione però non sarà mai una giustificazione verso il non rispetto alla vita stessa.
Quali che siano le forze mandanti o le vittime colpevoli e non...
la disperazione non può comandare alcuna mano verso la condanna della vita (propria e altrui).

Bisogna avere una forza più grande della disperazione:
l'umiltà di chiedere aiuto

...e chi si ritrova in una condizione migliore o di tutela
deve prontamente rispondere e anzi prevenire qualsiasi situazione
che metta a rischio il vivere di ognuno...
viceversa non si potrà avere diritto di ricoprire la propria posizione.

Interpretando una citazione di J.W. Goethe
...il miglior governo è quello che ci insegna a governarci da soli

in ogni circostanza,
in ogni evenienza,
in ogni posizione.

La mano che si arma di qualsiasi morte
è lo specchio e l'incarnazione
di quel "tumore" democratico e sociale
che si crede di limitare o affrontare
macchiandosi di sangue
...in verità non lo si limita ma lo si imita
diventandone parte.

La vita è un'altra cosa, 
ci vuole coraggio... ci vuole l'amore
prima di tutto verso se stessi.


Condividi

0 Pensieri:

Posta un commento