Le cose che dovevano cambiare

Frammenti di futuro giacciono nel corridoio della mia mente
come polvere su vecchie scatole che tu sai di non aprire più.

Il mio pensiero è fragile e si consuma.
Ogni giorno che trascorre lentamente ha il sapore di aver perso
qualcosa che ormai non ritorna più.

Sono troppe le cose da fare.
Ancora di più sono le cose da ridire.
Con gli occhi rivolti all’ orizzonte noi cerchiamo speranza nel futuro.

Ma ormai già da questo momento le braccia hanno stretto pochi abbracci.
Ma le mie mani non vorrebbero fermarsi mai in un passato che non passa più.

Sono troppe le cose da dare.
Ancora di più sono le cose che dovevo ricevere.
Oggi, noi guardiamo l’ orizzonte e cerchiamo speranza nel futuro.

Le cose che dovevano cambiare hanno ingannato noi
e ci hanno deviato nella condanna.
Riprendiamoci le forze e combattiamo!

Non facciamoci figli fragili
delle cose che dovevano cambiare.
Cerchiamo invece di essere noi gli artefici
delle cose che dovranno cambiare.
Oggi.

( pubblicato in Poìesis da Kyriacos Ray )

0 Pensieri:

Posta un commento