La vita è tua (parte 2)

Ci sono parole che
anche se sono state dette con una certa leggerezza,
forse proprio per questo,
lasciano un segno dentro, una ferita...
un dolore continuo.

Ma la parte da colpevolizzare non è la leggerezza
usata nel dire le parole perché questa,
volendo, può anche essere giustificata...
ignorata.

La causa che provoca dolore
deriva dal fatto che poi
alle parole seguono certi fatti
che sono ingiustificabili.

L' adattamento ad ogni condizione dettata, comandata,
è prova che la volontà manca
e l' ignoranza domina.

Ora se contro l' ignoranza non c'è arma migliore
che la difesa (e non l' indifferenza, assolutamente!)
per una mancata volontà, di fatto, non c'è alcuna soluzione
né alcun armistizio che possa raggiungere un compromesso.
Perché la volontà mancata è di fatto una volontà contro,
sempre e comunque.

Quindi per vivere felici c'è solo un modo:
la vita è tua.

Non puoi vivere felice se non con chi ti ama davvero
o soltanto con te stesso, nella solitudine.
La felicità sta all' Amore come sta alla solitudine.

Nella tua vita se trovi Amore vero
sii felicissimo perché hai tutto il mondo... sarai salvato!

Se non trovi l Amore vero,
la colpa è anche tua perché non sai donarti alla vita.

Ma se non trovi l' Amore, non ostinarti,
stai da solo con te stesso.

La solitudine ti cambia, di sicuro in meglio,
ti mette alla prova, ti sprona,
ti mette in vita con te stesso.
Ti mette vita nella tua vita perché
la vita è tua.


( pubblicato in Poìesis da Kyriacos Ray )

0 Pensieri:

Posta un commento